GRADUATORIE PROVVISORIE PERSONALE DOCENTE

Graduatorie provvisorie di istituto per il personale docente ed educativo di prima, seconda e terza fascia per gli anni scolastici 2017/18, 2018/19, 2019/20.

 

ELENCO CLASSI A.S. 2017/2018

Si comunica che nell'atrio dell'istituto sono affissi gli elenchi provvisori delle classi per l'A.S. 2017/2018

 

 PERFEZIONAMENTO ISCRIZIONI CLASSI PRIME

La circolare

Patto di corresponsabilità

Autocertificazione

Liberatoria

 

 

Libri di testo A.S. 2017/2018

 

Sono disponibili gli elenchi per l'adozione dei libri di testo A.S. 2017/2018.

Clicca qui per visualizzare gli elenchi!

 

Nota: solo per le classi prime del corso diurno, si aggiungono i seguenti libri di testo per le vacanze estive come preparazione al nuovo A.S.

Autore:   C. Testa e Altri
Titolo:   Check Mat 0 PLUS - Schede di matematica per l'ingresso nella scuola superiore
Editore:   SEI
Cod.:   9788805073870
 
 
Autore:   A. Hutchinson
Titolo:   The luckiest girl in the world
Editore:   Black cat
Cod.:   9788853015501

 

Programmi esami di settembre A.S. 2017/2018

Calendario esami di settembre

Bisogni educativi speciali e personalizzazione didattica

L'area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di disabilità. Molti alunni presentano una richiesta di speciale attenzione per varie ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse.
Quest'area dello svantaggio scolastico, che comprende problematiche diverse, viene indicata come area dei Bisogni Educativi Speciali .
La Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e la successiva Circolare Ministeriale n. 8 del 6 marzo 2013 sugli "Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica " hanno imposto alle scuole una riflessione e una riformulazione delle proprie proposte didattiche. Il Collegio docenti del Primo Liceo Artistico è impegnato a progettare la propria offerta formativa in senso inclusivo, sviluppando una didattica attenta ai bisogni di ciascuno per realizzare obiettivi comuni, con la convinzione che occuparsi di inclusione non significa rivolgersi soltanto a chi è in difficoltà trascurando chi apprende con facilità.
L'inclusione corrisponde all'idea di accoglienza per tutti, non esclude nessuno, né la persona con difficoltà né l'eccellenza, e intendiamo realizzare attività di apprendimento in cui tutti possono dare un diverso contributo, con diversi livelli di approfondimento e, partendo da diverse forme di intelligenza ed abilità, migliorare se stessi e il proprio sapere aiutando allo stesso tempo gli altri.
Un'azione pedagogica inclusiva e condivisa offre inoltre a tutti gli allievi la possibilità di acquisire le competenze necessarie alla propria realizzazione personale e all'esercizio della cittadinanza attiva. La progettazione annuale ha, tra gli altri, anche il compito di garantire il raggiungimento di questi obiettivi.

L'integrazione degli alunni disabili
L'inserimento di ragazzi in situazione di handicap è finalizzato alla loro effettiva e piena inclusione nella vita del Primo Liceo Artistico per sviluppare le capacità conoscitive, affettive e relazionali che costituiscono la vita della persona. L'attenzione alla persona, nella sua singolarità e tipicità, è uno degli elementi fondamentali di ogni autentica educazione.
La partecipazione al contesto di vita della scuola ha lo scopo di favorire, sollecitare, consentire a ciascuno un percorso personalizzato che valorizzi in classe le loro potenzialità, rispetti i loro reali livelli di partenza, promuova la loro crescita culturale secondo le linee guida tipiche dell'Istituto che frequentano, valorizzando attitudini e capacità di ciascuno nel rispetto dei tempi personali.
In questi anni abbiamo sperimentato modelli didattici personalizzati legati alla programmazione curricolare d'istituto nei due tipi di programmi percorribili:

  1. programma per obiettivi minimi o globalmente corrispondenti ai programmi ministeriali: che porta al conseguimento di un diploma di scuola superiore;
  2. programma personalizzato o differenziato: un percorso di studio che pur cercando di rifarsi agli obiettivi della classe o a un generico criterio di crescita culturale, comunque da questi si differenzia e termina con l'attestato di frequenza.

Nel primo percorso gli allievi seguono i programmi ministeriali con una riduzione e semplificazione dei contenuti delle discipline e partecipano ai numerosi progetti ed eventi artistici e culturali proposti ai loro compagni.
Nel secondo percorso viene attuato un modello didattico di alternanza tra la classe e i microlaboratori in armonia con la programmazione dei compagni. Il percorso quotidiano, durante le ore di discipline artistiche o nei microlaboratori, prevede la realizzazione di elaborati da cui gli insegnanti curricolari fanno emergere le potenzialità artistiche ed espressive di ciascun allievo.

Il riconoscimento ufficiale di un'abilità o di una particolare sensibilità innesca nei ragazzi una spirale positiva di autostima e li immette in un circuito di crescita culturale. L'interpretazione critica svela anche agli altri chiavi di lettura talvolta insolite e sempre libere dal pregiudizio. Gli allievi disabili che seguono un programma differenziato partecipano ai progetti ed eventi dell'istituto.

Disturbi evolutivi Specifici delle Abilita' scolastiche
La nostra scuola si impegna a favorire l'inserimento degli alunni con DSA attuando una serie di strategie, in linea con le disposizioni di legge, per facilitare il loro percorso di crescita educativa e raggiungere il successo formativo. L'istituto attua le seguenti procedure: accoglie le famiglie con colloqui preliminari, riceve e conserva documenti diagnostici protocollati, legge e studia la documentazione, presenta l'allievo in consiglio di classe condividendo la documentazione, prende atto delle indicazioni didattiche della diagnosi, favorisce l'uso degli strumenti didattici compensativi, attua e compila il percorso didattico personalizzato da parte dei docenti del consiglio di classe, verifica periodicamente l'andamento globale degli allievi, realizza incontri periodici con i curanti, approfondisce le tematiche sui DSA, sensibilizza i colleghi e divulga le norme vigenti, predispone un archivio dei materiali creati in itinere per alunni con DSA.

Integrazione alunni stranieri
Per gli allievi stranieri iscritti nel nostro istituto sono previsti: la messa a punto flessibile dei curricula; strumenti e metodi idonei a sviluppare in tutti gli allievi il massimo delle potenzialità; attività di integrazione nella classe e fra scuola e famiglia e fra scuola e territorio. Le disposizioni in materia di iscrizione, diritto allo studio e professioni sono regolate dal Capo 7 del Regolamento d'attuazione del Testo unico D.P.R. 31 agosto 1999 n. 394. I minori stranieri sono soggetti all'obbligo scolastico secondo le disposizioni vigenti in materia. L'iscrizione dei minori stranieri nelle scuole italiane di ogni ordine e grado avviene nei modi e alle condizioni previsti per i minori italiani. Essa può essere richiesta in qualsiasi periodo dell'anno scolastico.
I minori stranieri, soggetti all'obbligo scolastico, sono iscritti alla classe corrispondente all'età anagrafica, salvo che il Collegio dei docenti deliberi l'iscrizione in una classe diversa, tenendo conto: dell'orientamento degli studi del paese di provenienza dell'alunno, che può determinare l'iscrizione a una classe immediatamente inferiore o superiore rispetto a quella corrispondente all'età anagrafica;
dell'accertamento di competenze, abilità e livelli di preparazione dell'alunno; del corso di studi eventualmente seguito dall'alunno nel paese di provenienza; del titolo di studio eventualmente posseduto dall'alunno.
Per realizzare appieno i presupposti precedenti si organizzano corsi extra curricolari di italiano L2 per gli studenti di madre lingua non italiana che necessitano di formazione e rinforzo linguistico.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Il Liceo Artistico Primo è ente accreditato dalla Regione Piemonte per la formazione, nelle tipologie MB e tFAD

banner PON 14 20 circolari FESR definitivo1